Quanto guadagna un dog sitter


Fare il dog sitter è un lavoro di tutto rispetto che può garantire anche un discreto stipendio. Un lavoro ideale per gli amanti degli animali e per chi desidera autonomia nella gestione degli orari con la possibilità di lavorare da casa.

Il dog sitting è un servizio sempre più diffuso per gli studenti o anche come secondo lavoro. E' considerato dagli esperti del settore una delle professioni del futuro visto il ruolo che gli animali rivestono nella nostra società, ormai parte affettiva della famiglia. Sempre più persone si stanno rivolgendo a questo tipo di servizi piuttosto che alla pensione per cani, percepita come distaccata nella cura dell’animale.

Prima di lanciarsi nella professione, bisogna conoscere tutte le sfaccettature delle mansioni, cogliendo l’occasione per aggiornarsi e approfondire le proprie competenze in merito alla gestione di ogni tipo di cane.

Stipendio medio di un dog sitter

Come tutte le attività imprenditoriali autonome, il guadagno di un dog sitter dipende dal tempo che dedica all’attività, dalle sue competenze e dai periodi in cui la svolge, festivi o vacanze estive.

La retribuzione varia in base alla prestazione e al tipo di servizio offerto, alla stagione alta o bassa che sia e dal periodo delle vacanze.

Entriamo nel merito delle tariffe:

Un dog sitter può partire da uno stipendio minimo di 7 € all'ora fino ad arrivare a un massimo di 20€ l'ora. La tariffa più diffusa è di 11 euro l’ora recandosi al domicilio del proprietario del cane. Se invece è il pet sitter ad ospitare il cane in casa propria può chiedere dai 20 ai 30 euro al giorno. Per la passeggiata dei cani il costo è di circa 10 euro a passeggiata.

TROVA & ENTRA IN CONTATTO GRATUITAMENTE CON I MIGLIORI PETSITTER DELLA TUA CITTA’

Puoi cercare e interfacciarti gratuitamente con le nostre famiglie ospitanti vicino casa tua in ogni momento e senza alcun impegno


Retribuzione in base al tipo di cane

Potrebbero esserci delle variazioni di prezzo in base alla taglia del cane e al numero degli animali da gestire. Il servizio prevede una differenza nella tariffe secondo alcuni criteri quali: taglia del cane, razza e indole o se l'animale richiede un grande impegno perché difficile da gestire o necessita di cure particolari.

Costo un dog sitter in base alle regioni

Un altro fattore che incide sulla retribuzione è la regione in cui si svolge l’attività. Esiste una differenza di prezzi tra regioni nord/sud, città e campagna come anche tra periferia e centro di una grande metropoli come Roma o Milano.

Spese a carico del proprietario:

Per il dog sitting a domicilio, c’è una spesa extra. Il proprietario del cane è sempre tenuto a rimborsare le spese di spostamento del pet sitter fino al domicilio dell’animale. Che siano biglietti dell’autobus, metro, treno o spese di benzina.

Il proprietario deve prevedere il quantitativo di cibo necessario per l’animale e se il dog sitter è costretto ad acquistarlo, dovrà essere rimborsato così come nel caso di una visita imprevista dal veterinario.

Dog sitting a tempo pieno

Se l’attività viene svolta a tempo pieno, è possibile guadagnare anche 900 euro al mese!

Il dog sitter è il lavoro ideale per gli studenti che possono alternare le ore di studio a una passeggiata con il cane o per tutti coloro che hanno del tempo a disposizione da dedicare alla loro passione per gli animali. A meno che non si abbiano molti animali da gestire nell’arco della giornata che sia per un servizio a domicilio, passeggiate giornaliere o una pensione casalinga, è difficile arrivare a una retribuzione cospicua.

La professione permette di stare in contatto con i cani, offre l’opportunità di conoscere nuove persone e potrebbe aprire nuove possibilità soprattutto se si è interessati a professioni quali educatore cinofilo o comportamentista.

La garantie Holivet couvre à 100% votre animal en cas d'accident.

👉 Détail des garanties en cas d'accident